Forselandia (2013)

by Il Terzo Istante

supported by
/
  • Compact Disc (CD) + Digital Album

    IL PREZZO LO FAI TU - UP TO YOU
    Ogni EP è personalizzato e numerato.
    Spedizione in tre giorni lavorativi.

    Includes unlimited streaming of Forselandia (2013) via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    ships out within 4 days

      €1 EUR or more 

     

  • Streaming + Download

    Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.

      name your price

     

1.
2.
3.
4.
05:06

credits

released March 22, 2013

www.youtube.com/user/ilterzoistante
ilterzoistante.bandcamp.com
www.facebook.com/ilterzoistante
twitter.com/ilterzoistante
ilterzoistante@gmail.com
instagram

UFFICIO STAMPA: Costello's
web: www.costellos.it
mobile: 3318050663
mail: costebooking@gmail.com
facebook: Costello's booking & management

© 2013 IL TERZO ISTANTE

tags

license

all rights reserved

about

Il Terzo Istante Torino, Italy

Il Terzo Istante è musica fatta a mano.
Torino

contact / help

Contact Il Terzo Istante

Streaming and
Download help

Shipping and returns

Track Name: Il Primo Difetto
La sveglia che suona è troppo per te
tu apri un solo occhio e ti chiedi perché
là fuori c’è il sole ma dentro è la nebbia
odor di malsano, sapore di rabbia

La vedi di sbieco, il giorno ti abbaglia
tu sei ancora cieco e già senti la voglia
e parti diretto, ci pensi un secondo
il tuo primo difetto, è questo il tuo mondo

E segui il suo canto, fumante sirena
Ti impone la strada, la sua cantilena
E segui il suo canto, non è più un segreto
ti impone la strada con fare discreto

Un passo poi un altro, diritto alla meta
Allunghi la mano, tremante e rapita
L’afferri rapace, l’accendi e pregusti
Sapore di tomba e ricordi tristi

E segui il suo canto, fumante sirena
Ti impone la strada, la sua cantilena
E segui il suo canto, non è più un segreto
ti impone la strada con fare discreto

Due forti boccate e arriva il sapore
Due forti boccate e poi giù a tossire
Track Name: C'è Chi Non Muore
Aspetti il tuo venerdì annoiandoti, dici di si
Commetti senza pietà i tuoi delitti
Basta respirare senza far rumore

Ma chi non muore
non è nato mai
Puoi fare finta ma sai che
nessuno al mondo ti ucciderà
perché lo ha già fatto la noia

Vivi all’ombra di chi sostieni di essere
Ti inventi una dignità e un tuo benessere
Non ti preoccupare c’è chi vive e c’è…

C’è chi non muore
e non è nato mai
Puoi fare finta ma sai che
nessuno al mondo ti ucciderà
perché lo ha già fatto la noia

Ridi di me
e della mia ingenuità
sarà…sarà…
Rido di te
e della tua libertà
sarà…sarà…ma

Tu non muori
non sei nato mai
puoi fare finta ma sai che
nessuno al mondo ti ucciderà
perché lo ha già fatto la noia
Track Name: Ogni Cosa è di Tutti
Voi si che avevate ideali
Voi si, leggevate i giornali
Se era brutta la guerra, sedevate tutti quanti giù per terra

Non so se ti dirò mai
cosa penso di voi
Non so se potrai capire
che e' rimasto tutto esattamente uguale
Che tristezza vedervi sguazzare nella vostra morale
Di una cosa sei certo, nel 70 il rock n' roll era già morto
Siete figli di un'epoca in cui, ogni cosa e' di tutti soprattutto se e' altrui

Non so se ti dirò mai
cosa penso di voi
Non so se potrai capire
che e' rimasto tutto esattamente uguale

Avevi detto che
pensavi solo a me,
che era importante che, poi
il “me” si trasformasse in “noi”
E’ sempre molto facile
non aver niente da perdere
ma poi tutto si complica
se c’è da mettere in pratica

Non so se ti dirò mai
cosa penso di voi
Non so se potrai capire
che e' rimasto tutto esattamente uguale
Track Name: Forselandia
Chiara e vivida
Sembra la realtà
Eppure faccio passi da gigante e non mi muovo
Eppure ero convinto di volare e invece cado
Calda e umida
possibilità
E’ come quando fuori piove
Ed ogni come si confonde ad arte in ogni dove
Sembra ridere
L’aria intorno a me
Ma forse c’è qualcosa che mi chiama
Sicuro il suono arriva da una voce non lontana
Sento crescere
L’ansia da caffè
Non riesco più a ignorare questo odore
Persino anche più forte del trascorrere delle ore